Testo di W.MOUAWAD Mise en espace CATERINA GOZZI

Un testo di WAJDI MOUAWAD (FR)
Con la collaborazione di Benoît Vermeulen

Mise en espace CATERINA GOZZI
> ASSETATI (ASSOIFFÈS) Mise en espace
Teatrostudio LAC – Lugano
Ore 18.30

Durata 1h10

Trovare un significato nella vita è una ricerca di assoluto. Boon, un antropologo forense, durante un incarico di lavoro  si trova davanti ad una scoperta che scuote la realtà: in fondo all’acqua, hanno trovato due corpi intrecciati da così tanto tempo che si sono fusi l’uno con l’altro.

Attraverso la storia di Murdoch, giovane in crisi sul senso dell’esistenza, misteriosamente scomparso quindici anni prima, e quella di Norvège, ragazzina immaginaria, Boon rivede la sua adolescenza e lascia rimbalzare lo spettro di un sogno abbandonato.

Assetati di vita, di senso e di futuro, Murdoch e Norvège sono messaggeri di questioni esistenziali che muteranno il rapporto al mondo del ormai adulto Boon.

Un testo sulla giovinezza e la memoria, temi cari a Mouawad.

Una storia onirica e vibrante attraversata da interrogativi presenti in tutta la drammaturgia dell’autore: l’identità, la scrittura, la finzione e il senso della bellezza.

Dal 2006 al 2012, Assetati è stato messo in scena 250 volte in vari paesi tra cui Canada, Francia, Belgio, Spagna, Danimarca e tradotto in 20 lingue.

FRANCIA/ITALIA                                                                              Prezzo unico CHF 12.-

 

____________________________________________________________________

CHI è WAJDI MOUAWAD

BIO di WAJDI MOUAWAD

Né en 1968, l’auteur, metteur en scène et comédien Wajdi Mouawad passe son enfance au Liban, son adolescence en France et ses années de jeune adulte au Québec, avant de s’installer en France.    SEGUE

.

.

.

Crediti

Traduzione e mise en espace Caterina Gozzi
Con Alessandro Bandini, Ugo Fiore e Marta Malvestiti
Musiche Antonia Gozzi